Asset Publisher

Venerdì 26 Gennaio 2024 presso la Sala Pegaso di Palazzo Strozzi Sacrati - Firenze

Data: 26 January 2024


Come la cultura del dato aperto e la rete di facilitazione digitale possono trasformare le conoscenze e la partecipazione dei cittadini

 

Il seminario in programma Venerdì 26 Gennaio 2024 rappresenta il punto di arrivo del percorso pilota con Regione Toscana nell'ambito del progetto "Opengov: metodi e strumenti per l'amministrazione aperta” finanziato dal Programma Operativo Complementare al PON “Governance e capacità istituzionale” 2014-2020, Asse dedicato alle risorse in salvaguardia ex art. 242 del Decreto-Legge 19 maggio 2020 n. 34. 

La giornata mira a presentare le attività svolte e i risultati ottenuti, con l'obiettivo di coinvolgere l'amministrazione regionale, gli stakeholder territoriali pubblici e privati, i rappresentanti della società civile.
Lo scopo del seminario è quello di promuovere una riflessione condivisa sull'innovazione digitale inclusiva e sulle opportunità di potenziare le competenze e le capacità nell'accesso e nel riutilizzo dei dati aperti, nonché nelle tecnologie digitali generate dalle iniziative nazionali e dagli attori territoriali. 

Il programma completo è disponibile qui

L'evento avrà luogo Venerdì 26 Gennaio 2024 presso la Sala Pegaso di Palazzo Strozzi Sacrati (Piazza Duomo 10, Firenze) 
Per partecipare all’evento in presenza è necessario iscriversi a questo link.
(Termine iscrizioni: Giovedì, 25 Gennaio, 2024 - 00:00 fino al raggiungimento della capienza della sala)

È prevista la diretta streaming al seguente link previa registrazione su Eventi PA.

Punto Digitale Facile

Il progetto mira ad attivare creare in Toscana 169 Punti Digitale Facile con l’obiettivo di supportare circa 136.000 cittadini toscani nell’utilizzo e nell’accesso ai servizi pubblici digitali.

Regione toscana promuove la riduzione del divario digitale attraverso la creazione di Punti Digitale Facile che avranno lo scopo di formare i cittadini nell’utilizzo delle tecnologie digitali supportandoli nell’accesso ai numerosi servizi online offerti dalla Pubblica Amministrazione.

Il progetto, denominato “Rete dei servizi di facilitazione digitale”, è inquadrato nell’ambito della misura  1.7.2 Missione 1 Componente 1 del PNRR e vede il Dipartimento per la Trasformazione Digitale della Presidenza del Consiglio dei MInistro come soggetto titolare.

Il progetto mira ad attivare in Toscana 169 Punti Digitale Facile con l’obiettivo di supportare circa 136.000 cittadini toscani nell’utilizzo e nell’accesso ai servizi pubblici digitali.

Approfondisci sul sito delle Comptenze Digitali di Regione Toscana.

Preview

Toscana Digitale 2023 - Istruzioni per l'uso

Data: 09 November 2023

9:30-10.00 Saluti istituzionali.

Eugenio Giani, Presidente Regione Toscana

10:00-11:00 Agenda digitale. Agenda Italia, Agenda Toscana.
Partecipano:
Stefano Ciuoffo
Assessore a Infrastrutture digitali, rapporti con gli enti locali e sicurezza della Regione Toscana
Mario Nobile
Agenzia per l’Italia digitale / video conferenza
Michele Fioroni
Coordinatore della Commissione per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome
Sandro D’Elia
Dg Connect Programme Officer per Digital Transformation of Industrial Ecosystems / video conferenza

11:30-12:30 2023. Anno europeo delle competenze digitali. Tavola rotonda.
Rita Forsi

Vicepresidente e Direttore del Comitato Tecnico-Scientifico Women4cyber
Paola Castellacci
Presidente ITS Academy Prodigi Giulia Amico di Meane Global Director della Innovation School di Talent Garden
Alessandro Curioni
Fondatore e presidente di DI.GI Academy

12:30-13.15 Intervista a Francesco Giorgino, Direttore del Master Luiss in Comunicazione e Marketing Politico e Istituzionale / video conferenza
Marco Carrara
Giornalista RAI

Clicca qui per registrarti alla sessione mattutina https://www.eventbrite.it/e/biglietti-toscana-digitale-739255271417

14:30-15.00 Keynote Speech
Ernesto Belisario

Avvocato di diritto delle tecnologie e innovazione nella Pubblica Amministrazione studio E-Lex©
Rosamaria Barrese
Responsabile del Servizio Piano triennale di Agid

15:00 Avvio dei tavoli ruolo degli Rtd e processo di trasformazione digitale
Facilitatori:
Rosamaria Barrese
Responsabile del Servizio Piano Triennale di Agid
Avv. Ernesto Belisario
Avvocato di diritto delle tecnologie e innovazione nella Pubblica Amministrazione studio E-Lex
Clicca qui per registrarti https://tavolortd.eventbrite.it/

Le nuove sfide della cybersecurity
Facilitatore:
Rocco de Nicola
Direttore C3t Centro di Competenza Cyber Toscana
Clicca qui per registrarti https://tavolocybersecurity.eventbrite.it/

Competenze digitali dei cittadini
Facilitatore:
Gianluca Vannuccini
Direttore alle Infrastrutture Digitali e all’Innovazione - Regione Toscana Rita Forsi Women for Cyber
Clicca qui per registrarti https://tavolocompetenzedigitali.eventbrite.it/

AI - Intelligenza artificiale
Facilitatore:
Marco Gori, Docente Università di Siena
Clicca qui per registrarti https://tavolointelligenzaarticiale.eventbrite.it/

Preview

Smart City

Una Smart City è un luogo dove le reti di comunicazione e i servizi tradizionali sono trasformati e resi più efficienti grazie all’uso delle comunicazioni digitali, per migliorare la vivibilità dei cittadini e delle attività lavorative.

La Regione Toscana ha intrapreso un percorso di la promozione e lo sviluppo delle Smart Cities con un protocollo sottoscritto insieme a Comune di Firenze, Comune di Prato, Comune di Grosseto, Comune di Siena, Comune di Pisa e con ANCI Toscana e Confservizi CISPEL Toscana(DGR 383/2017).

L’azione per le smart city si è intersecata con il percorso di approfondimento dei temi dell’Agenda digitale toscana denominato #ToscanaDIgitale. Durante gli incontri svolti sul territorio, sono state raccolte buone pratiche, esperienze e richieste di vari enti, che sono disponibili nel documento di report finale.

Gli approfondimenti fatti hanno anche consentito di definire una sintetico documento di Linee guida per le smart city in Toscana che definisce obiettivi, caratteristiche generali e architettura logica di un ecosistema di livello regionale.

La richiesta emersa dagli incontri, e confermata dai firmatari del protocollo, è di procedere ad una progettazione e realizzazione di una piattaforma per le smart city di livello regionale, che sia flessibile e scalabile in modo da poter accogliere le esigenze di progetti porposti da enti del territorio rispetto alle loro specifiche esigenze.
Una piattaforma di questo tipo potrà diventare l’infrastruttura di riferimento per progetti di smart city proposti sia da città che da altri soggetti, quali enti che operano su territori più estesi (unioni di comuni, zone montane, ecc.) ovvero soggetti che operano in specifici settori, quali la logistica, i porti o la mobilità.
Regione Toscana ha già avviato, sulla base di specifica convenzione (Decreto dirigenziale 21426/2019), una iniziativa progettuale per la realizzazione di un primo prototipo di piattaforma regionale in collaborazione con il comune di Firenze, il quale, partendo dai progetti in corso, intende rendere più solida e performante la propria piattaforma di smart city utilizzando il data center regionale SCT.

Altri enti potranno usufruire della piattaforma in fase di realizzazione; pur garantendo la separazione dei dati di competenza di ognuno e la loro riservatezza, una piattaforma unica che accoglie dati ed eroga servizi potrà essere occasione di nuove sinergie ed interoperabilità dei dati e dei servizi, al fine di offrire funzioni più evolute e complete a tutti i soggetti che vorranno partecipare al progetto.

Preview

Agenda Digitale Toscana

La nuova Agenda Digitale della Regione Toscana

L’importanza delle tecnologie digitali nella vita quotidiana appare sempre più evidente, anche per effetto dei cambiamenti imposti dalla pandemia da Covid-19. Cittadini e imprese si aspettano una Pubblica Amministrazione sempre più moderna e innovativa, capace di fornire tempestive risposte ai loro bisogni (lavorare, studiare, curarsi, muoversi e viaggiare, comunicare) anche e sempre di più attraverso servizi online, accessibili, facili da usare e fortemente integrati tra loro.

Soddisfare tali esigenze richiede un’azione condivisa e coordinata di differenti soggetti istituzionali, coinvolgendo Comuni, Province, Unioni di Comuni, Città Metropolitana, Agenzie e soggetti della PA locale e centrale operanti sul territorio regionale.

Attraverso la nuova Agenda Digitale 2023, la Regione Toscana ha pertanto deciso di proseguire un percorso, avviato già da diversi anni, volto a raccordare gli interventi di trasformazione digitale della PA con l’obiettivo di favorire l’innovazione, la crescita economica e lo sviluppo sociale della comunità.

 

Visione e strategia

La nuova Agenda Digitale regionale si propone di aggiornare le precedenti Linee guida per lo sviluppo della Toscana Digitale, approvate con DGR 1141/2020, che, grazie al confronto ed al contributo degli Enti, avevano consentito di delineare le componenti essenziali di un modello regionale incentrato su infrastrutture tecnologiche, piattaforme abilitanti, cloud e servizi digitali.

La nuova Agenda digitale è tanto più necessaria alla luce delle recenti evoluzioni normative e di contesto e degli sfidanti obiettivi definiti a livello nazionale ed europeo attraverso il «Programma strategico per il decennio digitale 2030» dell’Unione europea ed il «Piano Italia digitale 2026».

Proponendo un percorso volto a favorire la continua collaborazione tra gli enti del territorio toscano, attraverso un rafforzamento della community del sistema della PA toscana, estesa anche agli stakeholders rappresentativi della comunità e del sistema economico, il documento mira ad accompagnare l’intero ecosistema della PA toscana in un percorso che consenta di:

  • avere servizi digitali più semplici e rispondenti ai bisogni effettivi della popolazione e del tessuto produttivo;

  • supportare le Amministrazioni del territorio nel raggiungimento degli obiettivi di trasformazione digitale, indipendentemente dalla loro dimensione e dalle caratteristiche dell’area in cui si trovano;

  • estendere la fruizione del Sistema Cloud Toscana (SCT) e delle piattaforme e infrastrutture abilitanti che la Regione Toscana mette a disposizione;

  • intensificare l’attenzione rispetto al tema della sicurezza dei dati e dei sistemi;

  • utilizzare in maniera intelligente i dati del patrimonio informativo pubblico, utilizzandoli per ampliare l’offerta di servizi e migliorare la capacità di governo del territorio;

  • potenziare le competenze digitali della popolazione, qualunque sia l’età e il livello di istruzione raggiunto.


Per conseguire tali obiettivi, l’Agenda Digitale della Regione Toscana 2023 propone un modello di digitalizzazione integrato, basato su 8 aree di intervento: Infrastrutture e connettività; Cybersicurezza; La Toscana dei dati, che riguarda la valorizzazione, integrazione e condivisione dei dati; La Toscana dei saperi, che mira ad accrescere le competenze digitali di base e specialistiche di cittadini, dipendenti pubblici e professionisti; La Toscana dei Servizi di qualità, che si riferisce al miglioramento continuo dei servizi e della loro efficienza; Tutta la Toscana Smart, per il coinvolgimento dell’intero territorio regionale nei processi di trasformazione digitale e innovazione; Semplificazione e trasparenza delle azioni amministrative; Percorsi di aggregazione territoriale in grado di favorire logiche di gestione associata a livello provinciale o locale.


 

Il coinvolgimento del territorio

Il documento di Agenda Digitale sarà approvato dalla Giunta regionale entro la fine del 2023.

La sua elaborazione è il risultato di un percorso di interazione e discussione già avviato con diversi soggetti interni ed esterni all’Amministrazione regionale, grazie al quale ci si propone di identificare e condividere strumenti e strategie per rispondere al meglio ai principali bisogni di cittadini ed imprese.

Definita una prima bozza di documento, il percorso di confronto e concertazione con i territori prosegue attraverso 3 incontri di condivisione dell’Agenda Digitale, il primo dei quali si è svolto a Prato il 28 settembre, mentre gli altri due sono in programma:

  • 16 ottobre 2023 ore 09:00 a Siena, presso il complesso museale Fondazione Santa Maria della Scala - Sala Sant'Ansano, Piazza Duomo, 1
  • 06 novembre 2023 ore 09:00 a Livorno, presso il Museo di Storia naturale del Mediterraneo / auditorium, via Roma 234

Ciascun incontro prevede lo svolgimento di panel tematici per approfondire e discutere le iniziative previste in relazione alle diverse aree tematiche dell’Agenda Digitale, condividendo impressioni, idee e spunti di riflessione che verranno analizzati per integrare e finalizzare il documento, affinché diventi una vera e propria strategia condivisa e collaborativa di trasformazione digitale del territorio regionale.

Come contribuire

Ulteriori contributi e segnalazioni, oltre ad essere condivisi durante gli eventi sopra elencati, potranno essere trasmessi alla mail dir-siiti-rtd@regione.toscana.it con oggetto AGENDA DIGITALE 2023.

Preview
1 of 67
Preview

Agenda Digitale, la strategia la crescita digitale

Data: 28 September 2023

Giovedì  28 Settembre alle ore 9:00,  presso Prisma, Via galcianese 34, Prato, si svolgerà l'evento "Agenda Digitale, la strategia la crescita digitale".

L'evento, rivolto in maniera particolare agli enti locali delle province di Firenze, Prato e Pistoia, sarà la prima tappa di un percorso che vedrà altre occasioni di confronto sul territorio regionale sulla proposta di Agenda Digitale Toscana elaborata dalla Regione, disponibile al link https://agendadigitale.toscana.it/cos-è 

Durante l'incontro, che vedrà la partecipazione dall'Assessore alle Infrastrutture digitali, rapporti con gli enti locali e sicurezza Stefano Ciuoffo, dell'Assessore  alla digitalizzazione e innovazione del Comune di Prato Benedetta Squittieri, del Presidente della Provincia di Prato Simone Calamai e del Direttore di CISPEL Andrea Sbandati,  ci si potrà confrontare sulle strategie per la crescita digitale della Regione Toscana ed ogni ente potrà portare il suo contributo alla redazione della versione definitiva dell'Agenda Digitale Toscana

Potranno anche essere inviati commenti e segnalazioni alla seguente mail dir-siiti-rtd@regione.toscana.it

Per partecipare all'evento da remoto: https://www343.regione.toscana.it/meeting/index.php?meetid=86487d96cbf63534 

Materiali

Preview
Preview
Preview

Digitalizzazione del territorio toscano: nuovo accordo tra Regione ed Enti Locali  

Data: 20 October 2022

Un Piano, siglato da soggetti istituzionali diversi, finalizzato a giungere ad una migliore digitalizzazione di tutto il territorio toscano attraverso piattaforme condivise e il dialogo tra tutti gli enti territoriali.

 

Tra breve lo sigleranno la Regione Toscana, la Città metropolitana di Firenze, tutte e 9 le Province e 20 Unioni di comuni, ovvero quelli dei Colli Marittimi Pisani, del Chianti Fiorentino, della Garfagnana, della Valdichiana Senese, dell’Amiata Val d'Orcia, del Circondario dell'Empolese Valdelsa, del Pratomagno, della Val di Bisenzio, della Val di Merse, della Versilia, della Media Valle del Serchio, quelli Montani dell’Amiata Grossetana, delle Colline del Fiora, del Casentino, della Lunigiana, dell’Appennino Pistoiese, del Valdarno e Valdisieve, del Mugello, della Valtiberina Toscana e della Valdera.

Tra i firmatari figurano anche le sezioni toscane dell'Anci, l’Associazione nazionale Comuni italiani e dell’Upi, l’Unione province italiane.

Per leggere l'articolo completo vai su Logo Toscana Notizie

Preview
Preview
1 of 1
Preview
1 of 68

Bando LAN Comuni Aree Interne

Regione Toscana ha approvato un avviso per la richiesta di contributi per interventi relativi alla rete LAN/ WLAN rivolto ai Comuni delle Aree Interne, per un valore complessivo di un milione di euro

L’avviso sostiene la realizzazione, ampliamento o adeguamento delle infrastrutture di rete LAN (Local Area Network)/ WLAN (Wireless Local Area Network) negli edifici pubblici comunali, dove si svolgono attività istituzionali, didattiche, assistenziali, di ricerca (compresi gli spazi di coworking), culturali, sportive, di aggregazione. Il contributo in conto capitale è erogato a titolo di anticipo per il 100% delle spese di investimento effettivamente sostenute (IVA inclusa), nei limiti dell’importo ammesso in graduatoria, con un massimale di contributo per Comune beneficiario di € 20.000. 

L’Assessorato alle Infrastrutture Digitali della Giunta Regionale ha individuato in Artea l'organismo intemedio per l’istruttoria e l’erogazione del contributo. L’avviso è stato pubblicato sul BURT dell’8 settembre e le richieste dei Comuni  classificati come “Aree Interne” potranno essere presentate sul portale ARTEA fino alla scadenza dell’11 ottobre. Per partecipare è necessario accreditarsi sul sito di ARTEA https://www.artea.toscana.it/   e seguire le istruzioni di compilazione della domanda.

Questa misura segue alle iniziative già messe in campo da Regione Toscana nel periodo di emergenza sanitaria dell’autunno 2020, quando sono stati concessi contributi per i collegamenti ad internet in banda ultralarga e per il potenziamento della rete wi-fi interna degli istituti scolastici, al fine di supportare la didattica digitale integrata.

Il bando si pone inoltre in un’ottica di complementarietà rispetto a quanto verrà realizzato a livello nazionale già a partire dall’anno in corso dal  Ministero dello Sviluppo Economico/ Infratel con il “Piano Banda Ultralarga Scuole”, che andrà ad infrastrutturare ed erogare servizi di connettività in banda ultralarga agli istituti scolastici.

Di seguito il materiale relativo al presente avviso:

Preview
1 of 19