Aggregatore Risorse

Progetto BUL – Modalità di attivazione del servizio

La Regione Toscana sta lavorando attivamente alla realizzazione di una rete in fibra ottica per consentire a tutti i cittadini di connettersi ad alta velocità.
In linea con la “Strategia Italiana per la banda ultra larga” ed al fine di raggiungere gli obiettivi fissati dall’Agenda Digitale Europea, è impegnata nella realizzazione di una rete in fibra ottica di proprietà pubblica che servirà ad erogare nelle aree a fallimento di mercato, le cosiddette “aree bianche”, servizi in banda ultralarga, a valere sulle risorse della programmazione comunitaria 2014-2020 (FESR, FEASR, fondi regionali e FSC).

Ad Open Fiber Spa è stata affidata la concessione della costruzione, manutenzione e gestione di tale rete per 20 anni. Con l’intervento a concessione beneficeranno di una copertura con tecnologia Fiber To The Home (fibra, velocità ad almeno 100Mbps) e Fixed Wireless Access (wireless, velocità ad almeno 30Mbps) le aree a fallimento di mercato dei Comuni toscani, ovvero laddove gli Operatori di Telecomunicazione hanno dichiarato il loro disinteresse ad investire.

Le tecnologie supportate saranno di due tipi:

  • FTTH, quindi con il cavo in fibra ottica che arriva fino all’abitazione/azienda, e che permette di raggiungere velocità fino a 1000Mbps,
  • FWA (wireless) con velocità di almeno 30Mbps (ma ad oggi sono già disponibili offerte commerciali che promettono velocità fino a 100Mbps).

Step necessari per poter attivare il servizio:

  1. Verifica della effettiva disponibilità del servizio su:  https://openfiber.it/verifica-copertura
  2. Scelta dell’operatore fra tutti quelli proposti
  3. Richiesta di attivazione all’operatore scelto
  4. Sottoscrizione del contratto
  5. L’operatore scelto contatterà l’utente e darà tutte le informazioni sui successivi passi da compiere.

Di seguito alcune risposte alle domande più frequenti:

  • Posso chiedere l’attivazione direttamente ad Open Fiber?
    No, Open Fiber è un operatore all’ingrosso ed i suoi clienti sono esclusivamente gli altri Operatori di Telecomunicazione. L’utente non avrà rapporti con Open Fiber, ma solo e soltanto con l’operatore scelto.
     
  • Nella frazione vicina alla mia è stato attivato il servizio, mentre nella mia no. Perchè?
    La realizzazione di questa rete pubblica si avvale completamente di finanziamenti pubblici, ed è ammessa soltanto nelle sole aree a fallimento di mercato, le cosiddette aree bianche, per le quali non è stato registrato l’interesse degli Operatori di Telecomunicazioni ad intervenire (nella Consultazione Pubblica indetta dal Ministero dello Sviluppo Economico a monte della procedura di gara poi aggiudicata ad Open Fiber Spa).  
    E’ quindi possibile che nella vostra frazione un operatore abbia dichiarato l’interesse ad intervenire nei prossimi anni, rendendo di fatto tale frazione non più a fallimento di mercato. A tal fine, anche la proposta di copertura con soluzioni wireless che utilizzino in rete di accesso frequenze licenziate, e con velocità in download di almeno 30Mbps, sono state considerate come valide e rispondenti ai requisiti minimi nell’ambito della Consultazione Pubblica, ed hanno pertanto escluso tali zone dalla possibilità di essere coperte con la procedura di gara.

Ulteriori risposte alle domande più frequenti potrete trovarle su: https://openfiber.it/open-fiber-faq.